Come funziona la Dieta ipocalorica



Una volta ribadito che la dieta ipocalorica va intrapresa solo se necessaria e dopo aver consultato il medico di fiducia e un dietologo specializzato, si può fare una piccola panoramica che illustra come funziona. In media una persona in condizioni di salute ottimali assume dalle 1800 alle 2000 kcal giornaliere, necessarie per dare energia e nutrimento sufficiente all’intero organismo. Con la dieta mediterranea si può ottenere facilmente questo apporto energetico e, volendo, può essere abbassato alle 1500 kcal quotidiane.

Come funziona la Dieta ipocalorica

Con la dieta ipocalorica si ha un ulteriore abbassamento della media standard e, per definirla equilibrata non dovrebbe essere inferiore alle 1200 kcal giornaliere e, di conseguenza, si dovrebbero perdere poco più di due chili ogni trenta giorni. La scelta degli alimenti da alternare durante i pasti, che non vanno mai saltati, è sempre concordata con il proprio medico di fiducia con il quale si avrà un regolare consulto per monitorare lo stato di salute nel corso della dieta ipocalorica intrapresa.

Questo perché, trattandosi di uno stile alimentare che richiede tempo e costanza, potrebbe causare stati di malessere come spossatezza e senso di vertigini. In tal caso si dovranno rivedere le modalità precedentemente concordate perché è probabile che il metabolismo non stia reagendo bene al nuovo regime alimentare e che stia quindi andando ad intaccare l’efficienza dell’apparato muscolare.


In generale, è possibile mangiare poco di tutto evitando bevande gassate, dolci e cibi fritti. Sono accettati, per insaporire gli alimenti scelti, al massimo un cucchiaio d’olio d’oliva, sale quanto basta, le spezie e il sugo di pomodoro. All’inizio può sembrare particolarmente difficile e complicato tener conto di tutte le calorie presenti negli alimenti scelti e la loro corretta variazione nel corso della dieta ipocalorica ma, una volta individuato il giusto ritmo i benefici si faranno presto vedere. È importante comunque affidarsi alla guida di dietologi specializzati e praticare una moderata ma regolare attività fisica.