Dieta del pompelmo: perdere quattro chili in un mese



Mai sentito parlare delle proprietà benefiche del pompelmo? In primis, ha un indice glicemico davvero basso, utile a contrastare l’obesità e il senso di fame dopo un pasto. Inoltre, la vitamina C in esso contenuta aumenta le difese immunitarie, specialmente nella fredda stagione. Ma non solo: questo prezioso agrume combatte la cellulite attraverso il suo effetto drenante, è anti-colesterolo e infine contiene preziosi antiossidanti, grazie al licopene che determina i tipici colori rosa e rosso.

pompelmo
Il pompelmo dunque, può essere un alleato prezioso per il nostro regime alimentare. Infatti, una dieta ad hoc a base di pompelmo può essere utile per ottenere i benefici desiderati. Prima di iniziare una dieta però, è importante consultarsi con il proprio medico, specie se si assumono farmaci che possono contrastare con l’assunzione del pompelmo o se si è anemici, poiché l’agrume riduce la quantità di globuli rossi nel sangue. Inoltre, per preservare lo smalto dei denti dall’acidità del pompelmo, è consigliabile diluirlo con acqua prima dell’assunzione.
Ecco dunque due regimi da seguire, in base agli obiettivi da raggiungere. Se l’effetto buccia d’arancia è il vostro tallone d’Achille, una spremuta ottenuta con il succo di 2/3 pompelmi diluiti con un litro e mezzo d’acqua, non solo aiuta a contrastare la cellulite ma contribuisce a sgonfiare e stimolare la diuresi.


Se invece intendete smaltire i chili in eccesso, seguite la dieta del pompelmo. Prediligete pompelmi naturali e con il giusto grado di maturazione. Bere 3 bicchieri di acqua e una spremuta di succo di pompelmo al risveglio mattutino. Prima del pranzo e della merenda, mangiate mezzo pompelmo. Secondo alcune ricerche infatti, se si mangia metà pompelmo prima dei pasti, per tre volte al giorno, vengono eliminati i chili di troppo. Con questa dieta si possono perdere fino a 4 chili in un mese; come al solito bisogna provare per credere.