La dieta ingrassante, per chi deve mettere peso



Se la stragrande maggioranza delle persone segue una dieta per perdere peso, ci sono anche molte persone che hanno l’urgenza di mettere su chili. Ingrassare, infatti, può essere anche un obbiettivo da perseguire per chi si ritrova un fisico eccessivamente asciutto ed antiestetico. Per scoprire se si è sottopeso basta calcolare il proprio indice di massa corporea,  moltiplicando il peso, espresso in chili, per la propria altezza espressa in centimetri. Nel caso in cui il risultato sia inferiore a 18, allora potrebbe essere il caso di seguire una cosiddetta dieta ingrassante. Gli svantaggi di essere sottopeso sono davvero tanti e vanno dalla mancanza di forme, soprattutto per le donne, ad un senso di perenne stanchezza di sicuro non piacevole. Naturalmente una dieta del genere, a dispetto del nome, non prevede l’assunzione squilibrata di grassi e sostanze alcoliche, ma un regime alimentare che faccia dell’equilibrio il suo punto forte.

dieta ingrassante

Una dieta ingrassante spesso si compone di una buona dose di carboidrati ai quali si aggiunge la verdura, naturalmente la carne quindi le proteine e la frutta, il tutto nelle giuste quantità. Una dieta ingrassante deve essere comunque abbinata ad una certa quantità di esercizio fisico, così da evitare l’accumulo di massa grassa a discapito della massa magra, senza dubbio più esteticamente gradevole rispetto a parti del corpo con una volume accresciuto, ma senza tonicità. 


La colazione per chi segue questa particolare tipologia di dieta può essere composta da una quantità di 200 grammi di latte al quale può essere affiancato il caffè. Nel latte può essere aggiunto una quantità di zucchero pari ad un cucchiaino ed i biscotti (40 grammi) o quattro fette biscottate con marmellata. Già a metà mattinata può essere presente uno spuntino, anche con una brioche farcita. Il pranzo si può comporre di 80 grammi di pasta, condita a piacere o il riso, 80 grammi di affettati (speck, prosciutto o bresaola) o una porzione di 120 grammi di carne o pesce (preferibilmente tonno). Per la cena è utile assumere nuovamente 150 grammi carne o pesce accompagnato da un latticino (mozzarella o stracchino).