La preparazione dei muffin vegani



Non solo attenzione alla salute ed all’ambiente, ma anche gusto per una delle diete più complete. Pochi sanno che ci sono anche tanti dolci che possono essere preparati rispettando scrupolosamente i dettami vegan.

muffin vegani

Sono tanti i dolci “classici” che non possono essere assunti dai vegani, per la presenza di elementi di derivazione animale come il burro, le uova ed il latte, ma con un minimo di attenzione fantasia possono essere sostituiti con grande facilità. Naturalmente alla base di questi dolci ci sono zucchero e farina. Proprio per quanto riguarda questi due elementi è meglio innanzitutto non utilizzare la farina 00 sostituendola con le tipologie che abbiano subito minori trattamenti mentre, per lo zucchero, è preferibile usare quello di canna, senza dubbio più salutare del classico.


L’utilità dei dolci vegan è davvero notevole soprattutto se si pensa che i primi passi in questo particolare regime alimentare possono essere davvero difficili e l’utilizzo di alimenti che possano sposare il rispetto della filosofia e d il palato, può risultare molto utile. I muffin con gocce di cioccolato, ad esempio, sono tra i dolci la cui preparazione può risultare più semplice, anche ai meno esperti nella cucina. La preparazione prevede l’utilizzo del latte di riso in una quantità di 360 grammi a cui si aggiungono 250 grammi di farina 0 con 110 grammi di farina integrale.

A tutto ciò si aggiunge il cioccolato (100 grammi) che andrà a comporre le gocce e l’olio di girasole in una quantità di 90 grammi con mezzo cucchiaio di lievito, un pizzico di sale, un cucchiaino di bicarbonato di sodio, un cucchiaio di aceto di mele ed i semi di una bacca di vaniglia. Il primo passo da fare è quello di mescolare la farina, i semi, sale, zucchero, lievito con il latte e l’olio aggiungendo le gocce di cioccolato una volta che il tutto diventa omogeneo con l’aggiunta del bicarbonato e dell’aceto di mele. Una volta preparati i pirottini dovranno essere informati in un forno già riscaldato ad una temperatura di 180 gradi.