Asma e alimentazione: esiste una correlazione?



Coloro che soffrono di asma sanno perfettamente che la loro è una malattia cronica, una malattia per la quale quindi non esiste una cura vera e propria e con cui avranno a che fare per tutta la loro vita. Se non esiste una cura, non è possibile tenere sotto controllo i sintomi? Certo, che è possibile. Nonostante una cura non sia ancora disponibile, l’asma può essere tenuta sotto stretto controllo, con i farmaci ovviamente, ma anche con uno stile di vita che sia quanto più sano possibile.

Uno stile di vita sano passa prima di tutto da una corretta alimentazione. Tra asma e alimentazione insomma c’è una stretta correlazione? Assolutamente sì, ma attenzione, non stiamo dicendo che esista una dieta che permette di contrastare l’asma in modo intenso, bensì che ci sono alcuni piccoli accorgimenti da seguire a tavola che possono permettere di tenere i sintomi dell’asma sotto controllo. Si tratta di accorgimenti che sono stati studiati solo nel corso degli ultimi anni e che non tutti coloro che soffrono di asma quindi conoscono molto bene, accorgimenti che possono rendere più semplice la vita, che possono migliorare la propria condizione di salute, che possono aiutare davvero a contrastare l’insorgere dei sintomi e che vale la pena allora di andare a scoprire.

I cibi che possono favorire l’insorgere di un attacco asmatico e che quindi devono assolutamente essere eliminati dalla propria alimentazione, sono quelli che contengono un allergene, una sostanza a cui si è quindi allergici. Gli allergeni possono provocare asma bronchiale, solitamente entro un’ora dalla loro assunzione, rendendo difficile la respirazione e in molti casi portando ad un vero e proprio shock anafilattico. Capite bene quindi che coloro che hanno un qualche tipo di predisposizione all’asma dovrebbero sempre effettuare dei test allergologici, per capire se vi siano degli alimenti da cui devono stare alla larga.


Il problema però non è solo degli alimenti, ma anche di eventuali additivi o conservanti: si tratta di sostanze che possono comportare una sensibilità più o meno intensa, con una reazione che appunto può essere proprio un attacco asmatico, sostanze che devono necessariamente essere indicate sulle etichette degli alimenti che acquistiamo ogni giorno nei supermercati e che purtroppo sono ancora oggi poco conosciute. Tra le sostanze di questa tipologia considerate in assoluto più pericolose per coloro che hanno una predisposizione all’asma, ricordiamo i solfiti, presenti nella frutta secca, nei sottaceti e nel pesce surgelato e utilizzati come conservanti per il vino, in modo particolare per il vino bianco. Non solo, anche i benzoati presenti in molte bevande, alcoliche e non, sono pericolosi così come la tartrazina, un colorante davvero molto diffuso nell’industria dolciaria.

Tenere alla larga allergeni di ogni tipologia dalla propria tavola è insomma di fondamentale importanza per coloro che soffrono di asma, ma non solo. Cibi e asma hanno anche un altro tipo di correlazione. Una dieta sana ed equilibrata, ricca quindi di frutta e di verdura, regala all’organismo molti elementi nutritivi come le vitamine, gli antiossidanti, il betacarotene, i flavonoidi e i polifenoli, tutte sostanze importanti per contrastare l’invecchiamento dell’organismo, per mantenere intatte le sue più importanti funzionalità, respirazione compresa, per rendere le difese immunitarie sempre più forti giorno dopo giorno. Capite bene che un organismo che riesce nell’intento di mantenersi sempre giovane e forte, ha maggiori capacità di tenere alla larga ogni malattia e di gestire al meglio quelle eventualmente già presenti.

Frutta e verdura consentono inoltre di sentire meno il morso della fame, evitando così di mangiare in modo eccessivo. Se gli altri alimenti vengono inseriti in modo equilibrato nell’alimentazione, si ha quindi la possibilità di evitare il sovrappeso. Avere dei chili di troppo è controproducente infatti per coloro che soffrono di asma in quanto i chili in eccesso incidono sulla capacità polmonare. La dieta migliore quindi per tutti coloro che soffrono di asma, è quella che viene consigliata a tutti, anche alle persone sane, una dieta variegata e ricca, con alimenti ben equilibrati tra loro, con molta frutta e verdura e priva per quanto possibile di alimenti troppo zuccherati o grassi.