Depurarsi naturalmente: i cibi da eliminare, le 5 buone azioni quotidiane



Non è affatto difficile depurarsi naturalmente, utilizzando una dieta sana ed adottando alcuni comportamenti quotidiani salutari. Occorre però studiare con attenzione quali sono i cibi poco sani da evitare per un periodo di tempo necessario a depurarsi e seguire alcune semplici regole.  Non dimentichiamo mai comunque di consultare il nostro medico curante prima di intraprendere qualsiasi modifica drastica del nostro regime alimentare. Ecco dunque un percorso di depurazione, indicativamente della durata di cinque giorni, ed alcune semplici indicazioni da seguire.

Quali cibi eliminare

Prima di pensare a cosa mangiare per depurarsi naturalmente è bene pensare a cosa non mangiare. Molti dietologi consigliano infatti a chi si vuol depurare di eliminare da almeno tre giorni prima dell’inizio del nuovo regime alimentare:

  • carne e pollame
  • cibi grassi e insaccati
  • cibi in scatola
  • bevande alcooliche
  • zuccheri e dolcificanti
  • latte

5 buone azioni quotidiane per depurarsi

Ecco invece 5 buone azioni quotidiane che non possono mancare in un dieta per depurarsi naturalmente:

  1. Bevi tanta acqua, almeno due litri al giorno. L’acqua, sembra quasi scontato dirlo, è l’elemento depurante per eccellenza: berne almeno due litri al giorno permette di eliminare le tossine presenti nel nostro organismo. Al mattino è consigliabile bere uno o due bicchieri di acqua tiepida con limone.
  2. Mangia tante verdure fresche, anche sotto forma di centrifugati. L’assunzione di verdura fresca permette all’organismo di depurarsi più velocemente, grazie al grande apporto di vitamine sali minerali che solo i vegetali sono in grado di offrire.
  3. Assumi fermenti lattici. Gli alimenti o gli integratori che li contengono aiutano notevolmente la digestione e la ricostruzione della flora batterica intestinale.
  4. Fai movimento, anche leggero, ma muoviti. La sedentarietà è la prima nemica del processo di depurazione del nostro organismo dalle tossine, che se non espulse, tengono ad essere riassorbite. Un’attività fisica anche leggera ma quotidiana favorisce le normali funzioni dell’intestino e, con la sudorazione, aiuta notevolmente l’eliminazione delle tossine.
  5. Cura il benessere della mente. Corpo e mente sono un tutt’uno indissolubile e il fisico non può fare nulla se la mente non lo asseconda. Ecco perché è buona norma, in qualsiasi programma di depurazione, prevedere momenti dedicati al rilassamento, con la respirazione diaframmatica o la meditazione pura.