Proprietà dell’acoro falso



L’acoro falso è una pianta che si trova nei terreni paludosi, come ad esempio gli stagni e le paludi, assieme a tutte quelle altre piante che amano i terreni umidi. Proprio per questo motivo l’acoro falso è anche chiamato o definito Iris d’acqua. In passato i medici e soprattutto gli speziali rischiavano molto spesso di confonderlo con l’acoro, al suo stato essiccato, dal momento che di quest’ultimo ne conoscevano solo la droga.

Proprietà dell'acoro falso

Tramite questa pianta molti medici, specie quelli presenti nella campagna usavano curare la tigna. Le proprietà dell’acoro falso conosciute all’epoca, erano davvero limitate. Con il passare del tempo invece le diverse proprietà dell’acoro falso si sono riconosciute e hanno avuto un ruolo importante per le ricette di diverso tipo medico e curativo.


Le proprietà dell’acoro falso sono di tipo emetico, purgativo e starnutatorio. In genere viene usato il rizoma essiccato dell’acoro falso, specialmente in autunno, quando il colore del rizoma, che in genere è giallo, carnoso e dotato di diverse radici, si trova di colore rossastro. Per quanto riguarda il rizoma nel suo stato fresco, può essere impiegato per le sue proprietà purganti ed emetiche, da prestare ampia attenzione al fatto che questo prodotto proprio per le sue qualità bisogna fare ricorso alla prescrizione medica, soprattutto per il dosaggio, onde evitare di incorrere in pericoli a livello fisico. Evitate l’acoro falso qualora abbiate problemi intestinali molto gravi, oppure in caso di tumori.

Su un altro tipo di livello invece l’acoro falso è consigliato nella cura delle cefalee e delle ulcere, questo ovviamente sempre sotto stretto consiglio medico e seguendo la prescrizione del giusto dosaggio, proprio per evitare di incorrere in diversi problemi e fastidi, qualora il dosaggio fosse esagerato. L’acoro falso si riconosce anche a livello sensitivo dal momento che al gusto risulta avere un gusto acre e a livello olfattivo non ha nessun odore.