Gli alimenti che possiamo mangiare nella Dieta vegetariana



Dopo aver parlato di rischi e benefici della dieta vegetariana e di quella vegana, si può parlare anche delle alternative alimentari disponibili e, nello specifico, indicare i prodotti della terra che comprendono tutte quelle caratteristiche che si credono presenti solo nella carne animale e derivati.

alimentazione-vegana

In primo luogo, quando si elimina la carne dai pasti quotidiani si tende a pensare che si escludono i giusti quantitativi di proteine necessarie all’organismo. Tuttavia, le stesse sostanze possono essere trovate nelle mandorle, in tutte le varietà di cereali presenti sul mercato e facilmente reperibili, nel latte (per i vegani in quello estratto dalla soia) nelle patate e nei cavoli. Per chi è solo vegetariano vanno ricordati i piselli, gli spinaci, i fagioli, le uova e i formaggi. In secondo luogo, il calcio e il ferro sono reperibili nella soia, nella rucola, nella bieta e, ancora una volta, nei cereali, anche integrali.


In terzo luogo, l’omega 3, sostanza importante per il benessere dell’organismo e presente soprattutto nel pesce può essere trovato nell’olio di semi di lino (accettato, per l’assunzione di grassi, anche l’olio extravergine d’oliva in alternativa al burro). Questi sono gli alimenti principali e più adatti per integrare il fabbisogno energetico che solitamente viene assunto consumando i cibi esclusi nella dieta vegetariana e, oltre a questi aspetti, è importante prendere in considerazione le condizioni fisiche, il sesso e le abitudini quotidiane.

Una persona che non esegue sufficiente attività fisica non può scegliere uno stile alimentare vegetariano prescritto per uno sportivo. Per evitare scompensi e malesseri fisici vanno operate anche queste distinzioni perché da esse si costruiscono le basi di un’alimentazione veramente corretta, bilanciata e varia. Tutto nel massimo rispetto del mondo animali e dei cicli naturali dell’ambiente e del proprio corpo. Altri cibi ottimi e comuni in una dieta vegetariana sono le cipolle, l’avena, i carciofi, i funghi, le lenticchie e tanti altri ancora.